Il vegetariano può essere collegato alla depressione, studi suggerisce

Il vegetariano può essere collegato alla depressione, studi suggerisce

Questo grande e ben progettato studio clinico eseguito negli uomini conferma i risultati precedentemente riportati dalle indagini in donne mostrando che le persone che si identificano come vegetariani o vegani sono più probabili essere depressi. Precedenti studi hanno dimostrato che un tale rischio aumentato si applica anche ai disturbi d'ansia.

Come tutti gli studi pubblicati, la relazione attuale non affronta la questione del causalità: se le persone con maggiore depressione o ansia hanno più probabilità di scegliere una dieta vegetariana o le carenze nutrizionali associate a una dieta vegetariana severa aumentano il rischio di sviluppare disturbi mentali . Non conoscendo la risposta scientifica a questa domanda, personalmente favorisco l'ipotesi precedente.

Non c'è dubbio che le diete a base di piante abbiano benefici per la salute ben noti e ben documentati per una vasta gamma di disturbi, compresi i disturbi mentali (https://www.amazon.com/Mind-Gut-Connection-Conversation-Impacts-Choices/dp / 0062376551 /). Tuttavia, tali diete come le diete tradizionali asiatiche, la dieta mediterranea tutti hanno una componente del consumo di carne, anche se viene prevalentemente da fonti di pesce e di pollame.

Quindi, se hai scelto la dieta vegetariana esclusivamente per motivi di salute e forse per ragioni ambientali, puoi prendere in considerazione la possibilità di passare a una dieta prevalentemente vegetale con una piccola componente di pesci e forse di pollame. se hai deciso principalmente sulla base di una considerazione etica, dovresti prestare molta attenzione a completare la tua dieta con sostanze nutritive essenziali.