Ti ha mancato il glutine? Ecco cosa fare dopo

Ti ha mancato il glutine? Ecco cosa fare dopo

Ho appena pubblicato un blog su Medium insieme al mio amico e collega Dr. Steven Tan. L'ultima volta che abbiamo scritto un articolo è stato pubblicato su 2015 Sottogruppo basato sulla medicina tradizionale cinese di pazienti con sindrome dell'intestino irritabile. Questa volta il nostro articolo congiunto è relativo al cibo, più specificamente su come progettare una dieta personalizzata che sia ottimale per te, e quale ti consentirà di identificare chiaramente i prodotti alimentari a cui potresti essere sensibile. Iniziamo con il lungo glutine demonizzato, una proteina che non è contenuta solo nel grano, ma che è stata aggiunta sotto forma di glutine vitale a tutto, dal ketchup, al pane, alle torte e persino ai prodotti cosmetici. Molte persone che si sono autodefinite con sensibilità al glutine non celiaca (NCGS), giurano di sentirsi meglio 100% evitando il glutine e che una serie di sintomi quali sonno, gonfiore, affaticamento, mancanza di energia sono improvvisamente scomparsi con una tale dieta . Sorprendentemente, questo gruppo NCGS è così motivato ad evitare il glutine a tutti i costi, che ha generato un'industria multimiliardaria di prodotti senza glutine. Ora un nuovo studio scientifico condotto da investigatori norvegesi sfida il concetto di NCGS. Cinquantanove partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a gruppi sottoposti a diete contenenti glutine, lo zucchero fruttano o placebo e la dieta è stata ruotata ogni 7 giorni, quindi ogni soggetto ha ricevuto tutte le diete 3. Con sorpresa di tutti, i sintomi digestivi, come il gonfiore e il disagio addominale, non differivano tra il gruppo placebo e il glutine! È questo l'inizio della fine dell'epidemia di NCGS?

Come selezioni una dieta che è ottimale per te e che non contiene alimenti che non sono realmente d'accordo con te?

Se sei sano e hai sintomi digestivi minori, come la maggior parte delle persone, non limitarti inutilmente alla dieta e rimani in quella che io chiamo la "dieta predefinita". Mangia la dieta a base vegetale ampiamente accettata che fornisce molte fibre, è ricca di frutta e verdura (in particolare bacche!), Ed è povera di grassi animali, carne rossa e zucchero.

Molti alimenti a base vegetale, in particolare bacche, olive e uva rossa sono pieni di molecole anti-infiammatorie chiamate polifenoli, che hanno mostrato molteplici benefici per la salute. Una tale dieta avrà diversi importanti vantaggi:

1) I vostri microbi intestinali prospereranno e vi proteggerete da tutti i tipi di malattie croniche.

2) Promuove la salute dell'intestino, la salute cardiovascolare, il benessere generale e ti protegge persino dal cancro.

3) Fa bene all'ambiente. La semplice riduzione del consumo di carne rossa ha un notevole beneficio per l'ambiente, dalla riduzione dei gas a effetto serra alla conservazione dell'acqua.

Non dimenticare di essere consapevole quando mangi, goditi l'esperienza e non avvicinarti al cibo con una miriade di angosce anticipatorie che solo il tuo cervello invierà segnali cronici di stress al tuo sistema digestivo, il che è dannoso per la tua digestione .
Se si appartiene al 10% della popolazione che soffre di sintomi IBS e si ritiene che questi sintomi siano costantemente innescati dal cibo, come gonfiore o indigestione, seguire una dieta di eliminazione come spiegato nel blog Medium. Una volta trovato l'alimento incriminato, stare lontano da esso o ridurre l'assunzione, ma altrimenti rimanere sulla dieta predefinita.

Puoi usare l'app Selectivor per aiutarti a tenere traccia degli alimenti che tolleri e quali no e condividere queste informazioni con amici e familiari. In futuro, sarai in grado di identificare diete personalizzate per il tuo microbioma intestinale e il tuo trucco genetico, utilizzando il programma offerto da Viome, Ubiome e Secondo giorno.