È il segreto ad un più sano microbioma nascosto nella dieta di Hadza?

È il segreto ad un più sano microbioma nascosto nella dieta di Hadza?

Anche se rappresentano razze diverse, vivono in parti molto diverse del mondo con diversi climi e piante, le poche restanti tribù del cacciatore di cacciatori nel mondo - tra cui i Hazdas in Tanzania, i Yanomamis in Venezuela e le persone di Asmat in Irian Jaya hanno una cosa importante in comune: i loro microbiomi sono gli ecosistemi più diversi e abbondanti di tutti gli esseri umani del mondo e hanno questo microbioma univoco diverso fin dall'infanzia.

A differenza di questi ultimi discendenti dei nostri antenati, noi occidentali abbiamo una riduzione del 40% della diversità del nostro microbiolo intestinale, presumibilmente una conseguenza di diversi cambiamenti associati ai nostri stili di vita moderni: eccessiva igiene, uso eccessivo di antibiotici e drammatici cambiamenti dietetici. in particolare il cambiamento da una dieta a base di piante altamente con elevato contenuto di fibre alla nostra alimenti ad alto contenuto di zucchero, ad alto contenuto di grassi e ad alto contenuto di animali. Dobbiamo solo guardare il consumo medio di fibre di circa 15g al giorno e confrontarlo con il 100 di fibra che i cacciatori raccolgono! C'è motivo di preoccuparsi che questi cambiamenti nel nostro microbioma intestinale svolgano un ruolo importante nell'aumento di molte malattie croniche occidentali, tra cui l'obesità, il diabete di tipo II, le malattie autoimmuni, le allergie e anche diversi tipi di cancro.

Il recente studio della squadra di Justin Sonnenburg a Stanford pubblicato in Scienza ora mostra che il microbioma di Hazda cambia notevolmente a seconda della stagione: mentre sembra molto simile al nostro microbioma durante la stagione secca, quando Hazda consuma principalmente alimenti a base di animali, il loro il profilo microbico delle intestine ritorna alla loro diversità originale quando la stagione delle piogge torna e passano ad un regime alimentare prevalentemente vegetale.

Ecco la domanda più importante: è la nostra stessa perdita di diversità reversibile (con il beneficio sulla nostra salute) se ci investiamo ad una dieta vegetale o è la perdita della diversità irreversibile? La risposta a questa domanda avrà conseguenze fondamentali per le nostre scelte alimentari e per la nostra salute.

Leggi l'articolo completo da npr.org: www.npr.org/sections/goatsandsoda/2017/08/24/545631521/is-the-secret-to-a-healthier-microbiome-hidden-in-the-hadza-diet

Foto: Matthieu Paley / National Geographic